SI CONCLUDE UN ANNO...

Condividi su Facebook

Pallavolo
Pubblicato il 29-12-2020 da Luca Campobasso
Immagine
2020.....
William Hill IT Italiano

Si conclude un anno complicatissimo, sotto tantissimi punti di vista. Si conclude un anno
difficile da spiegare. Lo raccontiamo allora attraverso il linguaggio della pallavolo, che in
questo periodo, ci ha aiutato a capire ancora meglio cosa significhi giocare di squadra. Lo
raccontiamo come se fosse una partita che, ancora oggi, stiamo giocando.
Lo avrete già intuito, i due team che andranno ad affrontarsi sono “mondo” e “virus”. Il
match inizia circa a fine Febbraio quando il virus giunge in Europa. C’è panico nella gente,
il timore di perdere i propri cari è un pensiero che viaggia nelle menti delle persone. Per il
mondo della pallavolo, per i tifosi, il 7 Marzo è il giorno in cui si disputa Cisterna-Verona,
l’ultimo match della stagione 2019-2020. Lo sport si ferma, il lavoro si ferma, le persone si
fermano, l’Italia si ferma. La vita cambia, per tutti. E anche le squadre si allenano via
social poiché nelle palestre non si entra.
Inizia un primo set tutto in salita per la squadra “mondo”. Il virus si diffonde sempre di più
in tutti i paesi. L’unica certezza che abbiamo è quella di dover restare a casa. La
situazione è sempre più difficile ed il virus, con largo vantaggio, conquista il primo set. Si
cerca di ripartire dal secondo parziale, i contagi diminuiscono e il mondo pareggia i conti.
Si prova a ripartire, con le dovute precauzioni, con le dovute misure di sicurezza e anche
la Superlega riparte. Ogni squadra a Luglio ricomincia ad allenarsi. Ma c’è ancora
qualcosa di strano. L’estate è il periodo in cui, solitamente, ci si allena con la nazionale
ma purtroppo, causa covid, le Olimpiadi sono state rinviate. Tuttavia, ogni squadra di
Superlega ha giocato la propria olimpiade tornando ad allenarsi in palestra dopo ben tre
mesi. Ci si prepara quindi ad un nuovo inizio, la stagione 2020-2021 è pronta ad essere
disputata.
Siamo circa a fine Settembre-inizio Ottobre. Ogni team, rivedendo, seppur in modo
parziale, i propri tifosi, riassapora l’idea di sfida. Ma quella contro il covid non è ancora
finita. Inizia infatti per l’Italia una seconda ondata che colpisce anche la pallavolo. Molte
squadre sono costrette a sospendere gli allenamenti, altre hanno a disposizione
pochissimi giocatori. Molti match vengono rinviati, anche a distanza di poche ore
dall’inizio ma la notizia che nutre sconfitte riguardo il fatto che si giocherà senza pubblico
fino a quando la situazione non migliorerà.
Nonostante ciò, si è sempre cercato di mantenere lucidità per prendere decisioni con
correttezza e con la consapevolezza di poter tornare a vedere la pallavolo che abbiamo
sempre visto. La nostra partita contro il virus ci vede ancora perdenti. Anche nel quarto
set la situazione non migliora. Ancora oggi siamo nel vivo di questo parziale e vogliamo
provare a recuperarlo con tutte le forze che abbiamo.
Nella speranza allora di potercela fare, auguriamo a tutti un felice anno nuovo!

Martina Albertini