COPPA ITALIA..CI SIAMO!

Condividi su Facebook

Pallavolo
Pubblicato il 21-01-2020 da Luca Campobasso
Immagine
Trentino Volley.
William Hill IT Italiano

Mercoledì e Giovedì le sfide valide alla qualificazione per la final4.

 

Ecco le squadre che si giocheranno il primo trofeo del 2020, ovvero la coppa Italia. Quattro match tutti da vivere in cui ogni dimostrato è possibile. A dimostrarlo sono proprio i risultati di quest’ultimo periodo di Superlega, tra cui emerge la sorpresa Milano, ma anche il livello di gioco da esse proposto. Le partecipanti sono Civitanova, Perugia, Modena, Trento, Milano, Monza, Ravenna e Padova.

 

Diamo ora voce ai protagonisti.

Civitanova-Monza

Balaso (Cucine Lube Civitanova): “ È una gara secca, un Quarto di finale che vale l’accesso alla Final Four di Del Monte Coppa Italia: inutile rimarcare che si tratterà sicuramente di un impegno tosto. Monza scenderà in campo col braccio sciolto, dando il massimo contro di noi, un anno fa abbiamo rischiato di perdere al tie break proprio contro di loro. Fondamentale, quindi, restare lucidi per tutta la partita per chiudere il match a nostro favore. Questo è l’obiettivo più importante perché vogliamo conquistare l’accesso alle Finali di Bologna, per giocarci così la possibilità di vincere il trofeo”.

Yosifov (Vero Volley Monza): “Contro Civitanova ci aspetta una partita tosta. Approfittiamo di questi due giorni di lavoro per preparare al meglio una gara che sarà sicuramente molto bella da giocare. Dovremo dare il massimo per metterli in difficoltà, sapendo che non abbiamo nulla da perdere. Loro hanno perso solo una volta quest’anno e hanno un roster di altissimo livello. Affrontarli nei quarti di finale, per un posto in Final Four di Del Monte Coppa Italia, non può che essere una motivazione grandissima. Dobbiamo andare lì e dare tutto”.

 

Perugia-Padova

De Cecco (Sir Safety Conad Perugia): “Mercoledì sera, contro Padova, sarà una gara da dentro o fuori, quindi difficile da decifrare. Loro verranno a Perugia con meno da perdere, noi dovremo dare il massimo per vincere e staccare il pass per la Final Four di Coppa Italia. Abbiamo avuto brutte esperienze in passato; dall’altra parte della rete c’è un giocatore (Hernandez, ndr), che qualche anno fa, in un quarto di coppa, ci ha fatto soffrire, quindi sarà indispensabile avere la massima concentrazione ed il giusto atteggiamento”.

Baldovin (allenatore Kioene Padova): “Per noi è come se iniziasse un nuovo capitolo dato che siamo ai box da quasi un mese. Ripartiamo con una gara prestigiosa e al tempo stesso proibitiva. Contiamo comunque di fare una buona prestazione, perché è solo attraverso questo che potremo portare a casa qualcosa di buono. Affronteremo una squadra con molti campioni, ma sarà importante riuscire a battere bene e non subire troppo in ricezione”.

 

Modena-Ravenna

Giani (allenatore Leo Shoes Modena): “Quella con Ravenna è una di quelle gare che non dobbiamo e non possiamo sbagliare. Vogliamo andare in Final Four e giocarci alla grande la possibilità di vincere la Coppa Italia. Loro verranno qui con poco da perdere, noi dovremo fare il nostro gioco, farci trascinare e trascinare a nostra volta il PalaPanini”.

Cavuto (Consar Ravenna): “Dopo la partita di Milano, in cui abbiamo dovuto confrontarci con una squadra che sta giocando una grande pallavolo, ma in cui dovevamo gestire meglio certe situazioni di gara, mercoledì ci attende un’altra partita difficilissima. Modena sarà sicuramente motivata, gioca in casa ed è abituata a questo tipo di sfide. Noi non abbiamo niente da perdere: andremo a giocarci questa partita sapendo che la Coppa Italia per noi sarà soprattutto una vetrina, una grande occasione per mettere in mostra le nostre qualità e la forza della nostra gioventù. Vogliamo sfruttare al meglio questa occasione e cercheremo di dare il nostro meglio, provando a mettere i bastoni tra le ruote alla Leo Shoes”.

 

Trento-Milano

Kozamernik (Allianz Milano): “Sarà una delle partite più importanti di questa stagione. Dobbiamo far vedere che siamo una squadra forte e possiamo arrivare tra le top quattro e staccare il nostro pass per la Final Four. Adesso ci aspettano partite molto dure, ma vogliamo affrontarle una alla volta. La nostra testa deve essere proiettata solo alla prossima gara. Personalmente, spero di replicare quanto di buono fatto con Ravenna anche contro Trento”.

Cebulj (Itas Trentino): “È una partita fondamentale per la nostra stagione, da preparare bene sotto tutti i punti di vista. Milano sta viaggiando a gran ritmo in questa fase della stagione e potrà giocare in casa questa sfida da dentro o fuori. Daremo tutto per provare a passare il turno”.

 

Il tutto per tutto… fino all’ultimo pallone, fino all’ultimo respiro.

 

Martina Albertini