CIVITANOVA FA LA VOCE GROSSA

Condividi su Facebook

Campionato
Pubblicato il 10-11-2019 da Luca Campobasso
Immagine
ph: asvolleylube.
William Hill IT Italiano

La squadra di de Giorgi batte nettamente Perugia 3-1 nel big match della "undicesima" giornata.

10/11/19, ore 18:00
Eurosole Forum, Civitanova
Arbitri: Puecher_Pozzato
Mvp: Leal
Civitanova-Perugia 3-1 (28-26/25-20/24-26/25-22)


“Tuffatevi in questo mare di sogni”.
Se tutte le altre squadre stanno affrontando la quarta partita della stagione, a Civitanova non ci si tuffa nel mare, ma nell’undicesima giornata. La quarta giornata sarebbe stato un giorno di riposo sia per i campioni d’Italia che per Perugia in quanto la gara con Milano era già stata anticipata. Ma non ci si ferma. I calendari lo impongono, i ritmi forsennati anche, perché in vista del mondiale per club a cui parteciperanno i padroni di casa, era d’obbligo anticipare il big match.
Superlativa la prova di Civitanova, sempre precisa e determinata in tutti i fondamentali, soprattutto in battuta, mentre nella squadra di Heynen, a tratti, domina la confusione ma manca per lo più organizzazione in contrattacco.
Sestetti

Civitanova parte con Bruno al palleggio, Ghafour opposto, Leal-Juantorena in banda, Anzani-Simon centrali e libero.

Perugia inserisce De Cecco in regia, Atanasjievic opposto,Lanza-Leon in posto 4, Podrascanin-Russo al centro e Colaci libero.

La gara
Primo set: Inizia bene Perugia, 4-2 con l’ace di Atanasjievic, ma la Lube pareggia subito i conti e riesce a passare in vantaggio con Leal al servizio. Due ace di Bruno portano Civitanova sul 10-6 che si mantiene avanti fino al 22-19 quando Perugia riesce a raggiungere la parità e ad arrivare ai vantaggi. Un attacco di Juantorena porta la Lube sull’1-0.
Secondo set: La cinicità della Lube si fa sentire sin dall’inizio con il primo break sul 5-2. Perugia fa 
molta fatica a leggere Bruno, l’ace di Ghafour porta Civitanova sul 14-8. I padroni di casa battono meglio e si prosegue a distanza di 5 punti. Due muri (uno di Simon e uno di Juantorena) e un attacco di Simon portano la Lube sul 2-0.
Terzo set: E’ un punto a punto serratissimo, equilibrio notevole tra le due squadre, nessuna molla un pallone.
L’equilibrio si spezza solo nel finale con un ottimo Pippo Lanza che mette a segno l’ace che vale la vittoria del parziale per la squadra di Heynen.
Quarto set: Dopo una partenza punto a punto, Civitanova trova il break sul 9-6 con un ace di Leal e un attacco di Simon in contrattacco. E’ un punto a punto a distanza, ma l’ace di Ghafour porta la Lube sul 16-11. Botta e risposta tra i due team, Perugia si riavvicina nel finale con un errore di Leal 
(23-22). Un errore di Atanasjievic consegna la vittoria ai padroni di casa.
I commenti
De Giorgi: "E' stata una partita molto intensa tra due squadre molto forti in attacco. Si sono visti passi in avanti della squadra sia nella qualità del gioco che nel modo di stare in campo: era un
nostro obiettivo. In questo periodo dobbiamo giocare, vincere e crescere, un equilibrio complicato soprattutto contro squadre forti. Sono tre punti importanti che danno una bella iniezione di fiducia. La scelta Ghafour? Sta giocando bene e dà equilibrio alla squadra”.

Juantorena: "Ci tenevamo a fare una bella partita contro Perugia soprattutto pensando al nostro gioco: oggi si sono viste grandi cose. Siamo contenti, abbiamo vinto contro un grande avversario ma rimaniamo con i piedi per terra per lavorare sugli aspetti da sistemare. Il percorso è ancora lungo, guardiamo avanti":
De Cecco: “Abbiamo avuto una settimana difficile con tanti infortuni, ma abbiamo messo la faccia, abbiamo giocato alla pari. Noi magari ci è mancato qualcosa però poteva andare molto peggio. Adesso abbiamo qualche giorno per andare a Padova e per andare avanti. Dobbiamo lavorare un pò su tutto, dovremo dare il massimo tutti i giorni”.
I campioni d’Italia si sono dimostrati tali guidati da un ottimo Bruno in regia. Perugia al contrario, deve lavorare ancora molto in vista delle prossime sfide e sfruttare ogni partita per migliorare.
Si torna in campo Mercoledì, con la Lube impegnata nella trasferta di Verona e Perugia che se la vedrà con Padova. Lo spettacolo continua!

                                                                                    Martina Albertini